La sostenibilità ambientale rappresenta oggi una delle più grandi sfide del nostro tempo. Se da un lato è ormai consolidata la consapevolezza e la coscienza collettiva per un futuro sostenibile, dall’altro si fa fatica a mettere in atto quelle semplici pratiche quotidiane che consentirebbero di salvaguardare il nostro pianeta. Per il raggiungimento di buoni risultati, pianificare al meglio il servizio di raccolta porta a porta non è sufficiente. Ri-puliamoci

È indispensabile contribuire quotidianamente attraverso piccoli gesti. Con questo obiettivo è nata la Ecomood challenge: la nuova sfida lanciata da Ri-puliamoci. L’associazione giovanile ha infatti dato il via ad una campagna di sensibilizzazione volta a raccogliere abitudini eco-sostenibili. Come contribuire? Mettici la faccia! Scatta anche tu il tuo selfie in #ecomood e invialo all’indirizzo ripuliamoci.info@gmail.com

 

 

MANUALE DEI COMPORTAMENTI ECO-SOSTENIBILI

  • Evitare di lasciare il rubinetto aperto
  • Privilegiare l’uso della doccia piuttosto della vasca
  • Privilegiare la luce solare a quella artificiale
  • Spegnere sempre le luci quando non sono utili
  • Non lasciare le apparecchiature elettroniche in modalità stand-by
  • Fare la raccolta differenziata
  • Utilizzare prodotti riciclati e rigenerati
  • Rispettare il divieto di fumo
  • Aumentare il ricambio dell’aria e deumidificare l’ambiente
  • Stampare e fotocopiare impostando la funzione fronte/retro
  • Privilegiare l’uso della posta elettronica

 

COS’È RI-PULIAMOCI

Ri-puliamoci nasce dall’idea di un gruppo di giovani cittadini che – volontariamente – contribuisce a rendere più pulita e vivibile la nostra città. Nata ufficialmente il 29 gennaio 2016, persegue lo scopo di prendersi cura delle aree verdi urbane, della riqualificazione degli spazi pubblici, della sensibilizzazione alla tutela ambientale e dell’educazione al rispetto degli spazi comuni, tramite iniziative socio-educative e culturali.

Il livello di verde pubblico di Altamura, in rapporto al numero di abitanti è di gran lunga sotto la media. Molto spesso sono stati apostrofati come un’ “impresa di pulizie”, ma la loro attività va ben oltre il ‘semplice’ – e faticoso – ripulire la nostra terra. L’impegno dell’associazione è costante e non passa solo attraverso messaggi informativi, ma soprattutto attraverso il buon esempio. Portare l’idea di una città verde e di uno stile vita sostenibile non è un’impresa semplice. Ma i piccoli risultati sono motivo di orgoglio e (bio)carburante per questi ragazzi che continuano nella loro missione.

Una missione globale potremmo dire! Oltre ad aver preso parte all’ALTAMURA FOR FUTURE, lo sciopero scolastico per il clima che – nel mese di marzo – ha unito diversi Stati del mondo; Ri-puliamoci è autrice e partner di diverse iniziative: Pulizie di primavera, Let’s Clean Up Europe, Sinergie – percorsi di permaculture, NOTMYTABOO. Sei curioso di conoscere altre iniziative firmate Ri-puliamoci? Rimani aggiornato con la loro pagina Facebook.

 

Leggi anche: #eLezioni²: Chi, Come E Quando Si Vota